Facebook, Instagram,TikTok: quale social scegliere per promuovere la tua struttura extralberghiera?

social network, quali scegliere per il settore extralberghiero?

Facebook, Instagram, Tik Tok, questa giungla 2.0 ci distrugge! 

Come destreggiarsi in questo caos di spazi virtuali e quali social scegliere per promuovere una struttura extralberghiera e pubblicizzare servizi e attività? 

Questa è una di quelle classiche domande alla quale molti risponderebbero: “dipende”. Ma dipende da cosa? Saper interpretare i dati, anche nel marketing, è alla base per implementare una corretta strategia di comunicazione e intraprendere una gestione social per strutture ricettive professionale ed efficace.

In via generale, sono i social “visual” a padroneggiare nel settore turistico perché, si sa, un’immagine arriva dritta al cuore ancor prima di tante parole.

Come promuovere un B&B o una struttura extralberghiera

Prima di pensare a come è possibile pubblicizzare efficacemente il tuo B&B, ci sono alcuni fattori da considerare:

  • Perché un turista dovrebbe scegliere la tua struttura rispetto a tante altre?
  • Conosci realmente i bisogni della domanda?
  • Cosa sei in grado di offrire per soddisfare questi bisogni?

Tutti questi fattori sono determinanti per implementare una corretta strategia di comunicazione. A questo punto, fissa degli obiettivi precisi, analizza i competitor, resta al passo con i trend del momento, trasmetti lo spirito della tua struttura ma soprattutto individua il tuo target di riferimento.

Certo, sarebbe auspicabile attirare il maggior numero di clienti possibili, ma non sempre una comunicazione social messa in atto per promuovere un B&B di campagna ha influenza su un signore facoltoso fedele frequentatore di hotel 5 stelle Lux. Imparare ad “ascoltare” gli utenti, analizzare ciò che li coinvolge, emoziona, diverte. Piattaforme come Facebook o Instagram aiutano ad ampliare la conoscenza  degli argomenti che interessano gli utenti, identificare i soggetti più autorevoli in materia e pianificare in maniera ottimale la strategia di comunicazione.

Social media per Hotel, Alberghi e Strutture Extralberghiere

Quindi, quali social scegliere per promuovere una struttura ricettiva? Quelli che scelgono i miei clienti! 

Facebook

2.5 miliardi di utenti attivi mensilmente. Vuoi che i tuoi clienti ne siano esclusi?

Un social network variegato, dove si discute di tutto, ci si lamenta, si condividono foto o news di settore. Il fatto che sia così variegato ne costituisce un limite ma anche un punto di forza.

Tanti sono gli strumenti messi a disposizione lato business, dall’account pubblicitario e quindi la possibilità di gestire la propria pubblicità online alla creazione di eventi, dalla partecipazione a gruppi di settore all’analisi degli insights. 

Molto utili per la promozione delle strutture extralberghiere sono le inserzioni dinamiche che agiscono sul remareting, ossia puntano agli utenti che hanno mostrato interesse per la destinazione turistica o per la struttura ricettiva, presentando loro offerte specifiche e disponibilità in determinate date.

Seguendo linee strategiche precise, Facebook può essere un valido strumento per rafforzare la Brand Awareness della struttura e puntare alle micro-conversioni (prenotazioni). Prevede al suo interno anche una sezione dedicata alle recensioni utili a mettere in risalto i punti di forza e soprattutto ad intercettare le criticità con lo scopo porvi rimedio in maniera tempestiva.

Instagram

Turismo esperienziale. Mai sentito nominare? Instagram è il canale visual per eccellenza che meglio si sposa con questo nuovo modo di interpretare il turismo. Emozioni raccontate attraverso foto e video in real time. Un ottimo alleato per promuovere la propria struttura in maniera diretta, coinvolgendo ospiti e staff. Un vero e proprio divoratore di contenuti,  si basa soprattutto sulle condivisioni dei content. E poi c’è la forza delle stories, dove manager in cravatta e ragazzi più giovani raccontano la propria vacanza in maniera leggera perché, si sa, 24 ore e tutto scompare. Particolare attenzione alla scelta delle immagini in termini di qualità e dimensioni. Importante saper interpretare le statistiche interne a Instagram che suggeriscono orari e giorni migliori per le pubblicazioni. E se abbiamo tanto da raccontare c’è sempre IGTV.

TikTok

Oltre 1 miliardo di download nel 2019. ll social network più amato dai teen-agers anche se, a suon di musica e a ritmo di Jerusalema anche i più grandi stanno iniziando a muovere i primi passi. Probabilmente i tempi non sono ancora maturi, come testimonia l’età media dei suoi utilizzatori, per stabilire se può essere un ottimo strumento di promozione per B&B e altre strutture extralberghiere.  Il consiglio è di stare sempre al passo con i tempi e non perdere mai di vista i bisogni dei potenziali  clienti di domani. .

Che tu sia il proprietario di un bed and breakfast, di un resort, di un piccolo hotel o qualsiasi altra struttura ricettiva, il consiglio è quello di promuovere la tua attività partendo dal territorio, contestualizzandola in una precisa destinazione turistica. Il nuovo turista ha voglia di emozionarsi, stupirsi, calarsi appieno nel luogo e nelle sue tradizioni.

Buona lettura e buon engagement rate a tutti! 

Sei interessato ai social e vorresti utilizzarli per gestire meglio il tuo bed and breakfast, la tua casa vacanze o il tuo agriturismo? Contattaci senza impegno per una consulenza. Compila il form!

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Leggi anche:

Un team di esperti e una strategia integrata. what else?

Per rimanere sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter

small_c_popup.png

Parliamone insieme 😉

Scopri come abbiamo aiutato tanti Operatori