Come promuovere una struttura ricettiva: guida alla scelta dei portali turistici

utenti effettuano ricerca di bed and breakfast online sui portali turistici

Per organizzare un soggiorno, l’utente medio ricorre ai portali turistici nella gran parte dei casi. Ecco perché, promuovere una struttura ricettiva attraverso questi portali risulta una mossa vincente in una strategia di revenue management completa.

In questo articolo vedremo come promuovere b&b, case vacanze e villaggi turistici attraverso i motori di ricerca e i portali turistici gratuiti e non.

Perché l’utente ricorre a motori di ricerca e portai turistici

Una vacanza, un viaggio di lavoro, una sorpresa ai propri cari, un pernottamento per scopi alternativi. Si pensa, infatti, che i portali turistici possano semplificare le fasi di ricerca e prenotazione del soggiorno, ecco spiegato il motivo della scelta da parte degli utenti.

In effetti, i portali turistici rappresentano una vetrina per le strutture extralberghiere. I filtri permettono di identificare facilmente posizione, gallery, reputazione e tariffe delle strutture in linea con i requisiti ricercati.

L’ospite sembra aver bisogno di un feedback, ovvero di recensioni, del punteggio, di un riconoscimento agli host, come Super Host di Airbnb, per poter concludere l’acquisto.

Per questo motivo è necessario che la struttura curi la sua brand identity e la comunichi anche attraverso i canali diretti, come un sito web, i social network, il passaparola che compensi la brand reputation strettamente legata agli intermediari.

Fino a pochi anni fa, i portali per b&b si distinguevano rispetto a quelli dedicati agli hotel. Questa esclusività è sempre meno evidente.

Alcuni portali turistici restano più o meno consigliabili per una tipologia e per l’altra. Vediamo quali sono i migliori e come promuovere un bed and breakfast o altra struttura in base ai servizi offerti da ciascun portale.

I migliori portali turistici dove pubblicizzare un bed and breakfast

Attraverso numerose OTA, Online Travel Agencies, è possibile prenotare una struttura ricettiva ma anche voli, esperienze standardizzate e noleggiare auto.

La crescita esponenziale del settore extralberghiero ha inevitabilmente fatto sì che bed and breakfast, case vacanza, country house e affittacamere affiancassero i tradizionali alberghi e divenissero loro competitor per alcuni target di clientela.

Vediamo quali sono i migliori portali turistici dove promuovere una struttura extralberghiera.

Bed and Breakfastast.it

E’ un portale turistico scelto da numerosi strutture extralberghiere, circa 17000. Supporta la microricettività, bed and breakfast, locande, agriturismi e richiede una somma annuale agli affiliati ma non una commissione sulle prenotazioni.

Airbnb.it

Airbnb è un portale dedicato alle strutture extralberghiere gestite da privati e, solitamente, ai bed and breakfast di tipo occasionale.

Airbnb , rispetto ad altri portali, favorisce la comunicazione Host e Guest. L’Host può valutare l’affidabilità dei suoi potenziali ospiti e viceversa.

In fase di prenotazione, Airbnb trattiene la somma versata dal Guest.

Verserà all’Host tale somma solo dopo 24 ore dal check in per assicurarsi che il Guest sia soddisfatto.

Airbnb ha un potente sistema di customer care. Dopo aver ricevuto un feedback positivo dal Guest sulla struttura, le effettuerà il versamento trattenendo una percentuale.

Airbnb si fa altresì sostituito d’imposta per le strutture extralberghiere che pagano la cedolare secca.

Prenotando su questo portale gli ospiti potranno pagare un sovrapprezzo per l’housekeeping.

Airbnb offre servizi originali ed esclusivi come un fotografo professionale e vi è un’area riservata all’affiliazione di chi offre esperienze, come tour enogastronomici e servizi che possano valorizzare il territorio e l’awareness della località ove operano.

In passato Airbnb faceva pagare una percentuale di commissione all’host e una percentuale di commissione al cliente. Ad oggi, la maggior parte delle strutture preferiscono pagare per intero la percentuale di commissione.

Vrbo.it

Vrbo è la nuovissima identità di Homeaway.it, canale tipico per la promozione delle strutture extralberghiere. Sono numerose, infatti, quelle già affiliate. Vrbo si rivolge a più target di clientela con differente willingness to pay. Sul portale ci si iscrive con una fee annuale e gli si riconosce in caso di prenotazione, un commissione.

Booking.com

Booking è forse la Travel Agency più utilizzata al mondo e in Italia. Iscriversi a Booking come B&B o altra struttura è semplice e privo di vincoli. Per inserire la struttura su Booking non sono richieste somme di registrazione e ci si può cancellare in qualsiasi momento. Booking è dedicato a strutture alberghiere ed extralberghiere soprattutto non occasionali. Presenta un customer care management attivo 24 ore su 24 e offre alle strutture registrate un servizio di monitoraggio dei competitors, statistiche e report sul proprio andamento.

Booking richiede alla struttura una commissione sulla tariffa del 12% di partenza, maggiorata in caso di eventuali promozioni.

Si potrà scegliere di offrire a Booking una commissione più alta in cambio di visibilità.

Booking si integra molto bene con i software alberghieri ed extralberghieri motivo per cui è così quotato.

It.hotels.com

Hotels.com, del gruppo Expedia, è un portale rivolto alle strutture alberghiere e ora anche extralberghiere su cui pubblicare offerte particolarmente vantaggiose. Offre al Guest un bonus per ogni totale di prenotazioni raggiunte e risulta molto affidabile. L’iscrizione é gratuita ma richiede una commissione sulla tariffa di vendita alle strutture che parte dal 12%.

Agriturismo.it

E’ un portale tutto made in italy dedicato, come il nome suggerisce, al mondo degli agriturismi, della natura e dello slowfood. Ideale per il turismo esperienziale offre numerosi offerte, last minute ed un e – commerce di prodotti tipici coltivati in struttura, che meraviglia! Per l’affiliazione è previsto un canone annuo.

Expedia

Expedia è il portale, dopo Booking più cliccato per organizzare un soggiorno soprattutto da parte di chi vuole prenotare non solo un’accommodation ma anche il trasporto.

Numerose sono le strutture extralberghiere che, da qualche anno, scelgono di affiliarsi a Expedia. Su Expedia la registrazione struttura è gratuita. Per effettuare l’inserimento della struttura bisognerà accedere all’extranet e caricare le proprie informazioni e tariffe.

Anche Expedia si interfaccia molto bene con quasi tutti i tipi di software di gestione alberghiera ed extralberghiera.

Circa il pagamento all’Host, Expedia riscuoterà una commissione sulla tariffa. Alla struttura l’importo arriverà lordo o già netto della commissione. Nell’ultimo caso la struttura non dovrà rilasciare all’ospite la ricevuta o fattura.

I metamotori

Trivago

Citando Trivago, “i metamotori permettono al Guest di comparare i prezzi sui vari canali diretti e indiretti e di prenotare la migliore tariffa”. Inserire struttura su Trivago è vantaggio so perché si basa sul “Pay per Click” ovvero ogni volta che, grazie al portale, qualcuno visita il sito personale della struttura, quest’ultima riconosce al metamotore un somma di denaro.

Tripadvisor

E’ un portale che offre la possibilità di pubblicizzare la propria struttura. La mission è infatti aumentare visibilità, brand reputation attraverso le recensioni e prenotazioni dirette.

Vi è la possibilità di registrarsi, per hotel, bed and breakfast, case vacanza, ristoranti ma anche attività commerciali.

La struttura extralberghiera può stipulare differenti contratti con Tripadvisor:

  1. Un profilo gratuito (solo info senza collegamento al proprio sito)
  2. Un profilo a pagamento “Business Advantage” e un sistema di nome “ Trip Connect” che permette di far apparire il proprio Booking Engine al momento della comparazione dei prezzi e poi reindirizza il cliente su di esso per poter completare la prenotazione.
  3. Un sistema di nome “Book on Trip” che permette di effettuare una prenotazione della propria struttura direttamente su Tripadvisor senza rimandare al proprio Booking Engine. Tripadvisor chiederà una commissione dal 12%-15%
  4. Campagne “ Pay per click” che funzionano come per i motori di ricerca e i meta motori. Se i clienti atterrano sul tuo Booking Engine non si avranno costi di commissioni ( Trip Connect) ma se prenoteranno tramite il portale si aggiungerà tra il 12% e il 15% di commissione ( Book on Trip).

Emmavillas, Passepartout Homes, Charming Italy sono siti simili a Tripadvisor a cui si affiliano numerose strutture extralberghiere che si rivolgono ad una target audience luxury. Spesso le strutture registrate possiedono contratti di esclusiva con queste agenzie.

Abbiamo visto quindi come promuovere un b&b e quali sono i i migliori portali turistici su cui promuovere una struttura ricettiva. Non ci resta che augurarvi buona scelta e buon lavoro!

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Leggi anche:

Un team di esperti e una strategia integrata. what else?

Per rimanere sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter

small_c_popup.png

Parliamone insieme 😉

Scopri come abbiamo aiutato tanti Operatori