Analisi dello storico post Covid-19: come interpretare e usare i dati?

dati relativi allo storico, come analizzarli?

Il Coronavirus è stato un evento traumatico, un’onda anomala probabilmente preceduta da segnali di avvertimento di un equilibrio in bilico del nostro Pianeta.

Nell’immediato, questa circostanza ha determinato una grande perdita di liquidità per numerose attività, incluse quelle ricettive, rimaste inattive per un lungo periodo.

La paura ha continuato ad invadere la vita della gente e a limitarne gli spostamenti.

Questa crisi ha fatto sì che si “mettessero in discussione “ strategie altrimenti efficaci in periodi di normalità e, quindi, si stravolgesse anche il Revenue Management a supporto della strutture ricettive.

L’analisi dello storico come antidoto all’imprevedibilità degli eventi

La metodologia di ExtraPro 360 si basa sull’analisi dello storico delle prenotazioni, per una corretta previsione e ottimizzazione della performance.

Il confronto con l’anno precedente è necessario per prevedere la potenzialità di ogni singolo giorno dell’anno corrente.

Dopo il Coronavirus, lecitamente, la domanda ricorrente è stata:

“Si potrà fare un budget dei ricavi senza dati storici “?

Inizialmente si è pensato che il settore turistico non potesse recuperare e che gli RMS dovessero rimanere tabula rasa per sempre. Fortunatamente il settore turistico sembra riuscire a risollevarsi step by step.

Fonti attualmente sostengono che numerose aziende stanno andando avanti in modo efficiente con il Revenue Management, non escludendo progetti già pianificati e lanciandone di innovativi circa l’analisi dei dati.

E’ innegabile, ci si trova davanti a un periodo anomalo definibile come “Evento Speciale” in cui l’occupazione è stata dello 0% per mesi, situazione comune a tutte le strutture ricettive ad eccezione di quelle che hanno scelto di ospitare il personale sanitario.

Perché non considerare lo storico prenotazioni relativo al periodo del lockdown

Secondo gli esperti, per questo motivo, gli RMS dovrebbero eliminare i dati storici inerenti al periodo del lockdown che non serviranno sicuramente a pianificare correttamente l’anno successivo.

Basarsi solo su quelli risulta impossibile ma possederli non è un male, con la differenza che la loro interpretazione risulterà ben differente.

Il periodo di stop non sarà letto come calo stagionale bensì come un calo eccezionale.

Il ritmo lento e poi nullo delle prenotazioni e quello velocissimo delle cancellazioni inerente al periodo del lockdown, serve a valutare il PACE del recente periodo di ripresa delle prenotazioni.

L’RMS deve essere impostato in modo da percepire i sottili cambiamenti della curva della domanda post Coronavirus.

Come calcolare il giusto prezzo post Covid-19

Il giusto prezzo sarà quello ricalibrato in base ai nuovi dati, sensibile:

  • Al nuovo movimento della curva di domanda
  • Al prezzo del mercato

L’obiettivo è una giusta reazione e un ottimale riadattamento alle nuove condizione dopo un evento anomalo.

Ciò permetterà ad una struttura ricettiva di fare la differenza rispetto a un suo competitor, meno preparato.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Leggi anche:

Un team di esperti e una strategia integrata. what else?

Per rimanere sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter

small_c_popup.png

Parliamone insieme 😉

Scopri come abbiamo aiutato tanti Operatori