Uno studio sul Turismo in Calabria nel 2020: gli effetti del lockdown e strategie per la ripartenza.

vista di tropea

A Causa della pandemia da Covid-19 il settore turismo ha subito un forte sconvolgimento. Restare ottimisti e propositivi è necessario ma soprattutto non farsi trovare impreparati ad un miglioramento nei mesi estivi!

Per questo motivo Bruno Strati, Revenue Manager, Founder e Ceo di ExtraPro360, nato a Caulonia e attualmente residente a Palmi, ha deciso di essere promotore di un vero e proprio Network di professionisti con un comune denominatore: l’amore per la regione Calabria.

Bruno Strati ha deciso di unire tecnici con diverse competenze per una causa comune: fronteggiare al meglio le difficoltà che hanno investito il settore turistico in Calabria e proporre un progetto comune per la ripartenza.

Dalla collaborazione tra un gruppo di esperti eterogeneo, a Maggio 2020 è stato pubblicato lo studio Il Turismo in Calabria nel 2020.

Molte considerazioni sono evergreen, alcune solo previsionali e quindi anacronistiche, ma pur sempre valide se applicate all’attuale situazione del settore turistico.

Al centro dello studio la situazione di crisi e una previsione per l’estate 2021 affrontati da differenti punti di vista: il Revenue Management, l’aspetto legale, il parere dei tour operator e della agenzie viaggi, la ricercabilità della regione Calabria, delle sue strutture, località e attività online, quindi la SEO, la visione degli albergatori, dei proprietari degli stabilimenti balneari, l’opinione degli organizzatori di eventi Business e Leisure, la comunicazione.

Il parere di Bruno Strati, esperto di Revenue Management, sul futuro del Turismo in Calabria.

Bruno Strati ha analizzato meticolosamente i dati storici fonte ISTAT 2018 non essendo ancora disponibili quelli del 2019. Si è evinto un turismo di prossimità decisamente in vantaggio rispetto alle presenze di ospiti stranieri. E’ un dato confortante. Bruno Strati nonostante le difficoltà suggerisce di non abbassare le proprie tariffe sulle OTA, offuscarle momentaneamente sul proprio Booking Engine per i mesi che si prevedono di alta stagione piuttosto di creare tariffe ad hoc, a seconda della richiesta. Sfruttare il Day-use e tanti altri “Consigli” utilissimi per non svalutare la propria struttura ricettiva e iniziare sin da subito a massimizzare i ricavi.

Il Business Plan di Francesco Maria Gentile

Un professionista, Presidente di ADA Calabria e Direttore del Villaggio la Feluca, ha proposto un vero e proprio Business Plan per valutare se ripartire. Oltre che le teorie è utile ragionare su dati concreti. E’ possibile quindi salvarlo e personalizzarlo con i propri dati per analizzare entrate ed uscite e capire se vale la pena riaprire nell’estate del 2020 e quanto potrebbero essere i guadagni o le perdite.

Le raccomandazioni dell’ Avvocato Nicola Nicoletti

Il Covid-19 ha creato numerosi preoccupazioni anche dal punto di vista legale. Le responsabilità per una struttura ricettiva se un ospite afferma di essere stato contagiato in hotel o in un appartamento, la strada da seguire se un ospite arriva al check-in con la febbre o se un dipendente di una struttura alberghiera o extralberghiera si ammala lavorando. Chiarimenti e consigli in questo campo sono necessari.

Le Idee Innovative di Fabio Badolato anti-crisi

Fabio Badolato, esperto di Revenue Manager, formatore e direttore d’Hotel, ha proposto di fronteggiare la crisi, in previsione di una ripartenza, con idee innovative come il Contratto di Rete.

In contratto di rete è una nuova tipologia di contratto già molto diffuso per creare appunto un accordo formale che consenta di unire attività e risorse allo scopo di migliorare il funzionamento aziendale, rafforzando competitività e innovazione.

La coesione può avvenire tra attività con i medesimo core business ma anche tra attività diverse, con un obiettivo comune. Il contratto di rete è utile per far sì che piccole realtà indipendenti possano diventare parte di un nucleo forte con un’unica mission.

La domanda proveniente dai TO spiegata da Emanuele Costa

Avellino Emanuele Costa è direttore del DMC Tour Operator Ego Travel. Con sincerità ha comparato i dati del 2019 con quelli della primavera del 2020 e si evince la forte perdita di fatturato. Meno prenotazioni, molte cancellazioni. Nonostante questo la Calabria è una regione a cui non manca nulla. Panorami storici, marini, collinari e montani di grande valore culturale, paesaggistico e naturale, città d’arte, termale. Quindi i segmenti sono soprattutto turismo religioso, montano e balneare. L’offerta di attività ricettive e commerciali è altrettanta quindi, in sicurezza, l’estate 2020 potrà risultare migliore a livello di risultati dei dati analizzati.

Un altro punto di vista dal fronte TO, di Marco Briganti

Marco Briganti, di TO Travelminds, ha offerto un altro spunto, decisamente ottimista. Le prenotazioni non si sono azzerate ma la differenza di Revenue On the book del 2020 rispetto al 2019 è diminuita del 61%.Viene confermato un turismo di prossimità, il 59% della clientela è italiana e le prime cinque regioni di provenienza sono Lazio, Piemonte, Sicilia, Campania e Calabria. Tanti altri dati fondamentali necessari per iniziare a valutare la performance dell’estate 2020.

Consigli di ottimizzazione SEO di Giovanni Le Coche

Giovanni Le Coche di Arkys, agenzia di Digital Marketing, si occupa di SEO. Tutto ciò che concerne la ricerca che il potenziale ospite effettua online, le parole chiave che poi serviranno alle attività di posizionarsi nel modo giusto per essere cercate. L’esperto ha fornito una lista di parole chiave più ricercate del 2020 dai futuri viaggiatori ben diverse dal 2019. Le strutture ricettive, i ristoranti, chiunque faccia SEO o investa in SEA, deve adattarsi alle nuove SERP per ottenere i migliori risultati senza dimenticare ovviamente l’aspetto Offline!

La valorizzazione del territorio promossa da Tiziana Nicotera

Tiziana Nicotera si occupa di Marketing del Turismo e Territoriale. Ha puntato sul far scoprire agli ospiti, residenti e stranieri, un aspetto della Calabria spesso ignorato : la presenza delle Terme.

Il termalismo è una risorsa naturale per ritrovare sé stessi, soprattutto in periodi devastanti dal punto di vista psicologico e fisico. Il turismo sensoriale quindi, è quello che probabilmente sarà il primo a ripartire. Alla ricerca di un luogo per fuggire dalla realtà e dallo stress.

I consigli utili di Flavia Medici in ambito MICE

Flavia Medici opera nel settore del MICE. Purtroppo, assieme ad altri reparti, questo ha subito una forte crisi in seguito a nuove restrizioni come i Convegni, i Matrimoni che ahimè non possono svolgersi come una volta.

Bisogna però continuare a pensare che le prenotazioni per eventi soprattutto Leisure sono state solo rinviate, modificate e che gli eventi Business si possono svolgere nel rispetto delle norme anche se severe. Flavia Medici ha offerto numerosi spunti.

La visione sull’Heritage culturale della Calabria di Francesco Biacca

Francesco Biacca, co-organizzatore del festival dell’Ospitalitá in Calabria, ha analizzato la situazione attuale degli eventi e di come potranno riprendere.

Ogni struttura ricettiva dovrebbe possedere un sito web, un blog in cui si comunicano le attività organizzate dalla propria regione. Fare storytelling e continuare a farlo anche in una situazione di inattività è fondamentale per rendere più attraente il territorio agli occhi dei futuri ospiti.

L’enorme potenziale della Calabria  agli occhi di Massimiliano Capalbo

Massimiliano Capalbo, esperto del territorio e imprenditore, vede nella Calabria un territorio variegato, ricco di bellezze, capace di offrire a chiunque cosa ricerca veramente. I Borghi, i boschi, il mare, le campagne. Ideale per chi sceglie il turismo lento e sostenibile, sportivo ma non solo, meta per fotografi, registi, ricercatori. Insomma, con un marketing di destinazione giusto la Calabria sarebbe scelta sicuramente per una vacanza meravigliosa.

L’adattamento delle strutture ricettive raccontato da Maria Francesca Diano

Il punto di vista di Maria Francesca Diano, albergatrice del Grand Hotel President di Siderno, è fondamentale per capire l’adattamente degli Hotel in tempi di Covid. L’estate del 2021 sarà probabilmente simile dal punto di vista delle misure anti contagio, dei vincoli che coinvolgono tutti i reparti.

L’esperta ha passato in rassegna tutte le aree di interesse di un Hotel sottolineando i cambiamenti rispetto al 2019. E’ molto importante conoscerli e analizzarli per essere già preparati, per comunicare tali provvedimenti al futuro ospite per trasmettere sicurezza.

Le agenzie di viaggio vs Covid-19, raccontato da Antonio Muià

Il punto di vista di Antonio Muià della Diano Viaggi, che ha risposto a delle domande, è fondamentale per comprendere il punto di vista delle Agenzie di Viaggi in tempo di pandemia. L’esperto parla di un notevole calo delle prenotazioni nel 2020 rispetto all’anno precedente 2019, nuovi target e tipologie di richieste. L’estate del 2021 non sarà necessariamente simile a quella del 2020, probabilmente di gran lunga migliore. E’ bene comprendere i cambiamenti che coinvolgono anche tali operatori del settore.

La testimonianza di Domenico Parisi sulla situazione degli stabilimenti balneari in Calabria

Domenico Parisi, proprietario e gestore del Lido Tahiti di Palmi, ha rilasciato il suo parere sull’occupazione del lidi nel periodo estivo. Anche in questa direzione è fondamentale l’adattamento. Nuove regole e idee innovative come il servizio all’ombrello di cibo e bevande con prenotazione tramite WhatsApp.

Le statistiche sulla provincia di Vibo Valentia analizzate da Helen Loiacono e Pino De Carlo

E’ fondamentale per decidere se riaprire una struttura ricettiva, per anticipare una performance, basarsi sui dati della domanda dell’anno precedente. E’ il caso delle statistiche, per comprendere da che canale sono arrivate le prenotazioni nel 2019 e nel 2020: OTA, canali diretti, Tour Operator?

La data di pubblicazione dello studio risale al 14 maggio 2020.

Bruno Strati

Bruno Strati è Founder di ExtraPro360 e Revenue Manager esperto in Gestione Strategica e Operativa delle strutture extra alberghiere.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Leggi anche:

Un team di esperti e una strategia integrata. what else?

Per rimanere sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter

small_c_popup.png

Parliamone insieme 😉

Scopri come abbiamo aiutato tanti Operatori